Commistioni siciliane: i cannoli si riempiono con la mano a paletta.

Pubblicato il

Leccornie dolci e salate nel Salento non mancano di certo, ma ogni tanto è bello (e buono) far conoscere alle proprie papille le prelibatezze di terre vicine e lontane, giusto per non farle annoiare. E i cannoli siciliani, ad esempio, sono un must godurioso.

I cannoli sono uno dei bigliettini da visita più noti e gustosi non solo della Sicilia, ma di tutt’Italia.

Croccanti, cremosi e dolcissimi, dal mio goloso punto di vista sono semplicemente irresistibili.

Senza nulla togliere a tutti i mastri pasticcieri d’Italia che si cimentano nel riprodurli, fino ad ora i migliori che io abbia assaggiato erano, ovviamente, Made in Sicilia. E va be, giocano in casa, mi pare giusto.

In Sicilia, però, io non ci sono mai stata. È la Sicilia che è venuta da me, sotto forma di …Luana!

Luana è una pasticciera di origini palermitane, quindi più in piedi di così proprio non potevo cadere. Nelle sue trasferte salentine, questa fantastica ragazza più frizzante di una Coca appena spillata, ha sempre portato un po’ di Sicilia con sé. E assaporare una terra tanto speciale grazie a lei, è un po’ come andarci. Sì, perché Luana nei suoi racconti ti ci trascina a forza, con quella sua risata che più che contagiosa definirei “altamente infettiva”. Impossibile restarne immuni.

La prima volta che portò i cannoli, li portò “smontati”. La cialda da una parte, la crema dall’altra. Perché se no la cialda si ammorbidisce e addio a metà del gusto. Ovviamente questo significava che, per poterli mangiare, bisognava riassemblarli. Ok, facile. Si prende una cialda, ci si arma di cucchiaio e si riempiono.

Eh no! Sbagliato! Cioè, se volete rischiare di mangiare un cannolo vuoto nel mezzo è la tecnica perfetta. Ma se puntate a gustare quella peccaminosissima crema di ricotta ad ogni singolo morso, siete lontani. Naturalmente io questa cosa l’ho scoperta grazie a Luana. In una qualunque pasticceria, dove le sac à poche si sprecano, il problema probabilmente non si pone. Ma noi eravamo a casa, e lì scarseggiavano. Così, quando mio padre si accinse a compiere la delicata operazione di riempimento con cucchiaio alla mano, arrivò lo stop in due secondi netti. “I cannoli si riempiono con la mano a paletta!” insorse con cognizione di causa la palermitana che è in lei. That’s to say che si deve usare la mano per riempirli, una mano con le dita tese, a mo’ di spatola.

Io non avrei mai messo in dubbio la parola di qualcuno che mangia cannoli (quelli originali) da quando era in culla, tanto più per il fatto che è anche pasticciera. Ma mio padre è uno che ci deve un po’ sbattere il muso. Contento lui…

E lì, di default, è partita la sfida. Da un lato Luana, le sue mani inguantate e l’esperienza della sua terra che le scorre nelle vene. Dall’altra mio padre e il suo bravo scetticismo. C’è bisogno che vi dica come è andata a finire? Scontato, no? Tra l’altro ho saputo che ci sono pasticcerie che ancora li riempiono così, secondo tradizione. Quando andrò in Sicilia me ne ricorderò.

Nel frattempo, meglio lasciare a Luana la maglia da titolare e a mio padre un angolino in panchina. Scusa papà, spero sia comoda.

 

 

Tag: Gusto, Tradizione

Categoria: DUE CHIACCHIERE

UN PO' DI ME

Foto profilo

Passeggio, assaggio, osservo, ascolto.
Mi faccio spesso travolgere dall’onda delle mie ben poco raffinate emozioni.
Esperta di nulla, curiosa di tutto, vivo nella convinzione che la bellezza è nell’occhio di chi guarda, il gusto nel palato di chi assapora, lo stupore nella mente di chi si lascia sempre un po’ sbalordire.
In fondo il sole scende ogni giorno sotto la linea dell’orizzonte. Ma il tramonto è tutta un’altra cosa.

 

Altri articoli della categoria "DUE CHIACCHIERE"

2 pensieri su “Commistioni siciliane: i cannoli si riempiono con la mano a paletta.

  1. Hi, frisellaedintorni.it

    I’ve been visiting your website a few times and decided to give you some positive feedback because I find it very useful. Well done.

    I was wondering if you as someone with experience of creating a useful website could help me out with my new site by giving some feedback about what I could improve?

    You can find my site by searching for “casino gorilla” in Google (it’s the gorilla themed online casino comparison).

    I would appreciate if you could check it out quickly and tell me what you think.

    casinogorilla.com

    Thank you for help and I wish you a great week!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *